L'IMPERFETTO   (2)

AVVENIMENTI  /  CIRCOSTANZE

In der zweiten Bedeutung bezeichnet das "Imperfetto" die Tätigkeiten, die zu einem bestimmten Zeitpunkt in der Vergangenheit im Gange waren, bzw. die Zustände, die zu diesem Zeitpunkt herrschten. Deswegen wird das "Imperfetto" zur Beschreibung der Begleitumstände (circostanze) zu einem oder mehreren Ereignissen (avvenimenti) verwendet.

Das Ereignis - also das, was geschah - wird durch "Passato prossimo" ausgedrückt!

Die Begleitumstände - also wobei etwas geschah - wird durch "Imperfetto" ausgedrückt.

   
Ereignisse            -  Avvenimenti Was geschah?
Begleitumstände  -  Circostanze Was war?  Wobei etwas geschah? Welche Zustände herrschten?  Welche Tätigkeiten waren gerade im Gange?
     

  

Non ho sentito il telefono perché facevo la doccia e cantavo.
Ho trovato il passaporto quando aspiravo il soggiorno.
Ho bevuto un tè in ufficio perché non mi sentivo bene.
   

      
Quando sono ritornata dallo shopping Bruno stava seduto nella poltrona e guardava una partita in televisione. Aveva anche un grande pacco di popcorn.

Volevo mostrargli quello che ho comprato e ho preso il telecomando e ho spento il televisore. Lui si è arrabbiato moltissimo perché voleva vedere tutta la partita. Si è vestito ed è andato a guardare la TV dal vicino di casa. Non ha preso i popcorn che erano ancora caldi e buoni. Così io li ho mangiati quasi tutti.
   
Stamattina ero al supermercato e ho visto una bellissima giacca. Proprio quando la guardavo e pensavo di comprarla è venuta la signora Bacchetti con la sua nipotina. La piccola era nel carrello e mi ha subito salutato. Era veramente felice di vedermi. Mi ha domandato per chi era la giacca. Quando le ho detto che volevo comprarla per me, lei ha detto che era una buon' idea, perché la giacca le piaceva molto.

La nonna però sorrideva solo e non ha detto niente. Forse a lei non piaceva la giacca.
       
Domenica scorsa facevo un giro in bicicletta. Era una giornata così bella e per strada non c'era nessuno, solo io pedalavo lungo il viale. All'improvviso a un incrocio è arrivato un pazzo che andava a tutta velocità e mi ha quasi investito. Per fortuna ho frenato in tempo.
Il pazzo non si è neanche fermato.Mi sono spaventato così che sono entrato in un bar per bere qualcosa. Ho lasciato la bicicletta davanti al bar, ma ero cosi agitato che ho dimenticato di mettere l'antifurto. Nel bar al banco c'era un signore che raccontava qualcosa al barista. C'erano anche due signori che bevevano qualcosa e si annoiavano.

Sono andato dal barista e ho ordinato una birra. Gli ho raccontato del pazzo all'incrocio. Quando mi sono calmato un po' sono uscito dal bar, ma la mia bicicletta non c'era più. Qualcuno la ha rubata mentre io bevevo la birra!